Timballo di Anelletti alla Palermitana

Categoria > Primi

Grado di difficoltà 3
Numero di porzioni 4
Timballo di Anelletti alla Palermitana





Presentazione

'ANELLETTI O FURNU' Ricco piatto tipico Siciliano, originario di Palermo, creato con gli 'Anelletti', piccoli anelli di pasta da 2 cm di diametro circa, molto comuni in Sicilia, ma a volte difficili da trovare al di fuori della regione.
Sembra che i primi timballi nacquero proprio nella zona di Palermo, durante la dominazione araba del IX secolo, dalla necessità di poter trasportare facilmente un pasto completo. Da Palermo si diffusero poi in tutta la regione, dove ancora oggi capita di vedere gruppi di persone che nelle gite fuori porta, in campagna o al mare, tirano fuori dalla cesta da picnic teglie di anelletti al forno e timballi simili!

 


Ingredienti

350 gr di anelletti; 250 gr di polpa di vitello tritata; 200 gr di pisellini sgranati; 150 gr di tuma o primo sale; 100 gr di caciocavallo grattugiato; 7 dl di passata di pomodoro; 1/2 cipolla; 1/2 carota; 1 cuore di sedano; 1 mazzetto di prezzemolo; 1 mazzetto di basilico; 100 gr di pangrattato; mezzo bicchiere di vino bianco secco; olio extravergine di oliva, burro, sale e pepe.


Preparazione

 

Dopo aver tritato finemente la cipolla, la carota, il sedano e il prezzemolo, lasciateli appassire in un tegame con un filo d'olio e una noce di burro. Aggiungete la carne tritata e rosolatela a fiamma moderata, sfumate con il vino e, dopo averlo fatto evaporare, aggiungete i pisellini e poco dopo anche la passata di pomodoro, un pò di sale e di pepe e qualche foglia di basilico.  
Mescolate e cuocete a fiamma moderata per 40 minuti. Durante la cottura, se il sugo dovesse essere troppo denso e tendesse ad attaccarsi al fondo della pentola, allungate con un pò d'acqua calda, senza esagerare.
Cuocete la pasta in acqua bollente, scolatela al dente e conditela con il sugo preparato, aggiungete circa la metà del caciocavallo grattugiato, la tuma a piccoli pezzi e un pò di pangrattato.

Imburrate una teglia, cospargetela di pangrattato e versate qui la pasta condita, livellando la superficie. Dopo aver amalgamato il pangrattato e il caciocavallo rimasti, ricoprite con questi la superficie della teglia.
Aggiungete un filino d'olio ed infornate a 200 C° per circa 30 min.
Prima di servire è possibile decorare il piatto con qualche foglia di basilico.

A piacimento è possibile variare i formaggi utilizzati ed aggiungere al condimento anche pezzetti di salame, di prosciutto, uova sode e melanzane fritte.

Vino Consigliato: ottimo l'abbinamento con un Frappato o un Cerasuolo di Vittoria, come di Planeta o dell'Azienda Agricola COS.

 





Prodotti correlati

FORMAGGIO PRIMO SALE BIANCO

FORMAGGIO PRIMO SALE BIANCO


COSACAVADDU IBLEO STAGIONATO

COSACAVADDU IBLEO STAGIONATO


Dicono di noi