Residenza Cavour

Le Isole Eolie

Origini e Mitologia:
Le Isole Eolie, piccolo arcipelago di 7 isole al largo della costa settentrionale della Sicilia, sono unite dalla comune natura vulcanica e da un’infinità di racconti mitologici, leggende ed imprese epiche.
Sono infatti le isole del Dio dei Venti, Eolo, che, secondo la mitologia greca, ebbe da Zeus il compito di controllare i Venti, che dopo aver provocato enormi danni, quali il distaccamento della Sicilia dal resto dell’Italia, dovevano essere domati. Eolo li custodì a Lipari dentro le caverne, all’interno di un Otre.

Quando Ulisse, reduce dalla guerra di Troia, approdò sulle Eolie, Eolo lo ospitò e, lasciandosi commuovere dai racconti delle gesta dell’eroe greco, decise di donargli l’otre. Non appena Ulisse, dopo essere ripartito, si addormentò in viaggio, i suoi compagni, convinti che l’otre contenesse dei tesori, l’aprirono, liberando tutti i venti e scatenando una terribile tempesta dalla quale si salvò solo la nave di Ulisse.

    

Le 7 sorelle:
La grande ricchezza delle Isole Eolie deriva dall’unicità che ognuna di esse è in grado di custodire.
Lipari è la più grande e popolosa, ed offre la possibilità di una vacanza in cui mare e natura si combinano con divertimento e cultura. Insieme a Salina, è inoltre la base più adatta per visitare il resto delle isole, grazie agli ottimi collegamenti che da qui si diramano.

Vulcano, caratterizzato dall’intenso odore di zolfo che impregna l’aria, che all’arrivo appare a molti insopportabile, è un vero e proprio stabilimento termale a cielo aperto. Oltre alle ben note spiagge di sabbia nera di Porto Levante e Porto Ponente, è possibile visitare le più tranquille cala del Formaggio e cala di Mastro Minico, o raggiungere in barca le calette più sperdute.
Salina è l’isola più verde dell’arcipelago, in cui la rigogliosa vegetazione permette la coltivazione della vite – in particolare della pregiata Malvasia – dell’ulivo e del cappero.
Panarea è la più piccola ed anche la più mondana delle isole Eolie. Meta preferita dai vip, è piena di locali notturni e movimentata da feste trendy e tanta musica.

Stromboli è la parte emersa di un cono vulcanico che ha la sua base ad oltre 1400 m sotto il livello del mare. L’escursione al cratere è una delle attività più richieste dai turisti, anche nella sua versione ‘notturna’, che permette di apprezzare ancora di più l’effetto luminoso delle eruzioni.
Filicudi ed Alicudi sono le isole più occidentali dell’arcipelago e le meno toccate dai flussi di turisti. Ognuna di esse ospita una Riserva Naturale, il che contribuisce a conservarne quella particolare natura selvaggia, misteriosa, semideserta ed inaccessibile.

   

Prodotti e Enogastronomia:
I capperi di Salina, Presidio Slow Food – Particolarmente compatti e profumati, i capperi di Salina sono prodotti con la quasi totale assenza di trattamenti con antiparassitari o concimi chimici di sintesi. La raccolta manuale si svolge da maggio ad agosto, ogni 10 giorni circa. Molto apprezzati sono anche i cucunci, i frutti dei capperi, più grossi e meno saporiti, ma ottimi negli antipasti e nelle insalate.
Scopri di più su i Capperi di Salina, i Cucunci di Salina, ed anche il Pesto di Capperi di Salina

La Malvasia delle Lipari – Dolce, aromatico e da meditazione, l’ambrato Malvasia è un vino liquoroso tipico delle Eolie, che ha origine dai vigneti di Salina. Scopri di più sula Malvasia delle Lipari.


Dicono di noi